Cavi elettrici


La macinazione e la riduzione dimensionale di cavi elettrici è affidata a granulatori e trituratori che CMG fornisce alle aziende specializzate nel recupero di cavi elettrici, scarti di lavorazione, tubi in rame e materiali non ferrosi provenienti da aziende del settore elettrico o da demolizioni e smantellamenti industriali e civili.

Tale recupero consente un risparmio economico, permette di riciclare e riutilizzare la gran parte dei rifiuti e evita che materiali potenzialmente pericolosi possano disperdersi nell'ambiente.
parallax background

Nel processo di macinazione, il cavo subisce un primo processo di triturazione per ottenere una riduzione volumetrica ed eventuale deferizzazione. Poi, attraverso il granulatore, si ottiene un macinato composto da plastica e rame che può essere sottoposto ad una successiva separazione a secco del metallo dalla parte plastica isolante attraverso separatori magnetici.



MATERIALI TRATTATI

Il compito di macinare e di recuperare gli scarti derivati da questo particolare settore, dopo la separazione dalla plastica, è affidato a granulatori e trituratori CMG che sono in grado di ridurre i seguenti prodotti:
  • Metalli ferrosi (ferro, ghisa, acciaio, ecc.)
  • Metalli non ferrosi (rame, piombo, zinco, alluminio,ecc.)


SETTORI DI APPLICAZIONE

Il recupero dei cavi elettrici viene effettuato dal settore della plastica e del metallo come:
  • Fonderie di raffinazione del rame
  • Fonderie di materiali ferrosi
  • Aziende e impianti per la rigenerazione del PVC